Comunicazione obbligatoria ENEA

La legge di bilancio 2018 ha reso obbligatoria la comunicazione all’ENEA delle informazioni riguardanti i lavori effettuati in materia di interventi edilizi e tecnologici, che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.

L’obbligo di effettuare la trasmissione decorre già per gli interventi completati nel 2018, e deve essere effettuata secondo le seguenti scansioni temporali:
– per gli interventi la cui data di fine lavori è compresa tra l’1/1/2018 e il 21/11/2018, il termine scade il 19 febbraio 2019;
– per gli interventi successivi al 21/11/2018, la comunicazione va fatta entro 90 giorni dalla data di ultimazione lavori.

La trasmissione è obbligatoria per i seguenti interventi edilizi e tecnologici:
Strutture edilizie
– riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno;
– riduzione delle trasmittanze delle strutture opache orizzontali e inclinate (coperture) che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi;
– riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno.

Infissi:
– Riduzione dell trasmittanza dei serramenti comprensivi di infissi che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi.

Impianti tecnologici:
– installazione di collettori solari (solare termico) per la produzione di acqua calda sanitaria e/o il riscaldamento degli ambienti;
– sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per il riscaldamento degli ambienti (con o senza produzione di acqua calda sanitaria) o per la sola produzione di acqua calda per una pluralità di utenze ed eventuale adeguamento dell’impianto;
– sostituzione di generatori con generatori di calore ad aria a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto;
– pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto;
sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
–  microgeneratori, scaldacqua a pompa di calore, generatori di calore a biomassa;
 installazione di sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati per una pluralità di utenze;
 installazione di sistemi di termoregolazione e building automation, installazione di impianti fotovoltaici.

 

Elettrodomestici di classe A+ (A per i forni) solo se collegati ad un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a decorrere dal 1° gennaio 2017:
– forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga, lavatrici.

 

Semplifica la tua ricerca di informazioni utili

Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita

Parla con noi

Se hai bisogno di una squadra di consulenti che ha a cuore le tue esigenze, vieni a trovarci allo studio.
Oppure chiama, manda una mail, un fax, un messaggio su whatsapp o sui social…
Ti servono solo un paio di minuti, contattaci adesso.

  • Via J.F.Kennedy, 63- 98051 Barcellona P.G. (ME)
  • +39 090 9796698
  • + 39 090 5720002
Studio Mamì - Logo Footer

Studio Mamì | Via J.F.Kennedy, 63 - 98051 Barcellona P.G. (ME) | Tel +39 090 9796698 - Fax +39 090 5720002 - info@studiomami.it | P. IVA: 02121020834

Privacy e Cookie Policy
Credits

PO-FESR_mami

Benvenuto sul sito dello Studio Mamì

    KbxBotIcon