Studio Mamì - Studio

Ampliato il credito d’imposta per investimenti pubblicitari

Le particolari criticità collegate all’emergenza COVID-19 hanno portato a ben due interventi sulla normativa relativa al credito d’imposta per investimenti pubblicitari, entrambi limitati all’anno 2020.

A regime il credito d’imposta per investimenti pubblicitari spetta a:

  • imprese
  • lavoratori autonomi
  • enti non commerciali

che realizzano investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica anche on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali. Il credito d’imposta è normalmente pari al 75% degli investimenti incrementativi rispetto all’anno precedente.

Con il DL Cura Italia viene eliminato il riferimento agli investimenti incrementativi, prevedendo che spetti un credito d’imposta pari al 30% sull’intero importo investito nell’anno 2020. In questo modo viene ampliata la platea dei beneficiari, includendo coloro che hanno investito nel 2020, a prescindere dal valore degli investimenti dell’anno precedente, e coloro che hanno iniziato l’attività nel 2020.

Il DL Rilancio attua un’ulteriore modifica alla normativa, sempre limitata all’anno 2020, incrementando la percentuale di credito d’imposta dal 30% al 50%.

Per avvalersi del credito d’imposta sarà necessario presentare una comunicazione telematica tra l’1 e il 30 settembre 2020.

Studio Mamì - Studio

Scade il 31 marzo il bonus pubblicità

Il 31 marzo 2020 scadrà il termine per l’invio delle domande per l’accesso al bonus pubblicità: si tratta del credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali, effettuati dalle imprese, dai lavoratori autonomi e dagli enti non commerciali, sulla stampa (giornali quotidiani e periodici, locali e nazionali) e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale.
Dal 2019 il credito di imposta è previsto nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Sarà possibile inviare la comunicazione attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, seguendo l’apposita procedura nella sezione dell’area autenticata “Servizi per” alla voce “comunicare”, con le credenziali

• Entratel e Fisconline,
• SPID
• CNS.

Successivamente all’invio della “comunicazione per l’accesso”, dovrà essere inviata la “dichiarazione sostitutiva” relativa agli investimenti effettivamente realizzati dal 1° al 31 gennaio 2021, con la stessa modalità telematica.
Possono accedere al beneficio, i soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

Archivi

Semplifica la tua ricerca di informazioni utili

Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita

Parla con noi

Se hai bisogno di una squadra di consulenti che ha a cuore le tue esigenze, vieni a trovarci allo studio.
Oppure chiama, manda una mail, un fax, un messaggio su whatsapp o sui social…
Ti servono solo un paio di minuti, contattaci adesso.

  • Via J.F.Kennedy, 63- 98051 Barcellona P.G. (ME)
  • +39 090 9796698
  • + 39 090 5720002
Studio Mamì - Logo Footer

Studio Mamì | Via J.F.Kennedy, 63 - 98051 Barcellona P.G. (ME) | Tel +39 090 9796698 - Fax +39 090 5720002 - info@studiomami.it | P. IVA: 02121020834

Privacy e Cookie Policy
Credits

Benvenuto sul sito dello Studio Mamì

    KbxBotIcon